Le pagelle dei granata al termine di Chievo-Salernitana:

Belec 5: una sua uscita sbagliata poteva costare parecchio alla Salernitana. Si riscatta con diversi interventi anche se non sembra ancora entrato in sintonia con i compagni.

Casasola 5: i suoi cross non sono sempre precisi. Nel recupero è graziato due volte dall’arbitro che non ravvisa nè il suo tocco col braccio sul tiro di Morsay nè il contrasto al limite dell’area su Obi.

Aya 6: prova solida che conferma la sua affidabilità. Concede pochissimo agli attaccanti clivensi.

Gyomber 6: buon esordio per lo slovacco che annulla Djordjevic per tutta la partita.

Lopez 6: rischia nel primo tempo con un passaggio troppo superficiale e commettendo qualche fallo di troppo che poteva costargli la doppia ammonizione. Sfortunato nel deviare il pallone che Mogos insacca alle spalle di Belec. Si riscatta nella ripresa con il corner decisivo per la testa di Djuric.

Kupisz 6: tanta corsa e sostanza per il polacco che riceve gli applausi alla sua uscita dal campo.

Curcio sv: entra nel finale per arginare l’arrembaggio clivense.

Schiavone 5: protagonista di due tiri in porta in avvio di partita murati dalla difesa gialloblu, poi cala col passare dei minuti e viene sostituito in avvio di ripresa.

Capezzi 6: entra nella ripresa e dà una grossa mano ai compagni sia in fase difensiva che in quella offensiva.

Di Tacchio 6,5: solita grinta per il capitano granata. Regala a Tutino l’assist per il pareggio.

Cicerelli 6,5: corre e dribbla sulla fascia sinistra da dove arrivano tutti i pericoli per la difesa del Chievo.

Veseli sv: come Curcio, entra nel finale per dare una mano nella difesa del risultato.

Djuric 6,5: fa a spallate con i difensori clivensi facendo valere la propria stazza. Pur con una vistosa fasciatura al capo non si tira indietro e proprio di testa firma la rete decisiva. Monumentale.

Gondo sv: entra nel finale per dare freschezza alle ripartenze.

Tutino 6,5: un po’ egoista nel primo tempo, poi trova il pareggio con un preciso destro dal limite dell’area.

Lombardi sv: pochi minuti nel finale senza avere la possibilità di incidere.

Castori 6,5: approccio propositivo dei suoi ma col passare dei minuti il Chievo guadagna campo e trova il vantaggio con Mogos sull’uscita sbagliata di Belec. Il pari di Tutino rinvigorisce i granata che nella ripresa approfittano del calo del Chievo e strappano i tre punti con l’incornata di Djuric. Buona la mossa di passare al 3-5-2 nel finale per difendere l’importante vantaggio. Buone anche le scelte sulle sostituzioni.

Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti comprese le immagini

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui