Ore 20. Si chiude il mercato della Salernitana senza il botto che tutti si aspettavano. Come avevamo detto due giorni fa, quando ancora i giochi erano aperti, la Salernitana mette in archivio anche questa sessione invernale di calciomercato, in assenza di quella “inversione di rotta” che lo stesso tecnico aveva fatto capire ai dirigenti in più di una occasione. Di certo gli arrivi sono di qualità, in particolare Capezzi sembra avere caratteristiche importanti sia a livello tecnico che tattico. Ma davvero la squadra si è rafforzata? Davvero la squadra è stata puntellata dove aveva bisogno?

Ore 17.10. Con la cessione di Odjer al Trapani, Firenze al Venezia, Pinto al Bari, Morrone alla Lazio e Kalombo al Rieti, può definirsi virtualmente chiuso il mercato della Salernitana. In ingresso in rosa solo i due difensori Ramzi Aya e Felipe Curcio, oltre al mediano Leonardo Capezzi in prestito. Cinque cessioni e tre acquisti. Era proprio questo che desiderava Gianpiero Ventura dal mercato di riparazione? Comunque mancano ancora due ore e trenta alla fine delle operazioni, anche se i giochi – come detto – sembrano ormai fatti.

Ore 16.25. Morrone ha rescisso il suo contratto con la Salernitana e si è legato con la Lazio, che lo acquista a titolo definitivo. Intanto il Rieti ha annunciato l’arrivo di Kalombo dalla Salernitana.

Ore 16,15. Morrone in extremis potrebbe finire alla Lazio. In questi momenti il centrocampista della Salernitana è molto vicino alla formazione di Simone Inzaghi. Più difficile il suo passaggio al Rieti.

Ore 14.45. Le piste che portano ad Andre Anderson e Bobby Adekanaye sono attualmente in ribasso, ma la Salernitana vorrebbe comunque rinfoltire la rosa in attacco da mettere a disposizione di mister Ventura. In questo momento si sta valutando l’ipotesi di un prestito per un altro baby della Lazio. L’identikit porta a due nomi attualmente in forza alla formazione primavera biancoceleste: si tratta di Alessandro Cerbara e Tyro Nimmermeer, entrambi classe 2001.

Ore 12. Kalombo sta per lasciare la casacca granata per accasarsi al Rimini. Anche per lui potrebbe trattarsi di una formula in prestito con diritto di riscatto.

Ore 11.30. Marco Firenze ha salutato i suoi tifosi su Instagram ed ha firmato per il Venezia, dove arriva con la formula del prestito.

Ore 11. Secondo quanto riportano i media toscani, l’avventura di Jacopo Dezi con la casacca dell’Empoli è giunta cal capolinea. Nelle prossime ore, il centrocampista farà rientro al Parma (proprietario del cartellino), ma tutto lascia pensare che sia destinato ad un nuovo prestito in caedetteria. Asta di nuovo aperta e Salernitana che attende alla finestra gli sviluppi.

Ore 10.40. Marco Firenze ad un passo dal Venezia. La società ligure avrebbe sbaragliato la concorrenza della Virtus Entella ed avrebbe messo il “cappello” sul contratto dell’ormai ex calciatore della Salernitana. La firma dovrebbe giungere nelle prossime ore.

Ore 9.45. Mentre a Salerno l’entourage di mister Ventura attende l’arrivo di Leonardo Capezzi, che potrebbe aggregarsi al gruppo nella giornata di lunedì, i tifosi salernitani sperano nel colpo finale e nell’arrivo di un attaccante in doppia cifra, che possa consentire al tecnico granata di avere un punto di riferimento “pesante” sul fronte offensivo. tengono intanto banco le cessioni. Sondaggio del Livorno per Billong.

Quest’oggi, soprattutto nelle ore pomeridiane e fino a sera, la Salernitana è chiamata al rush finale delle operazioni di calciomercato. Dopo aver piazzato il colpo con il prestito di Leonardo Capezzi dall’Albacete (Spagna), il diesse Fabiani dovrà necessariamente chiudere il cerchio per la cessione di Marco Firenze, trasformatasi in un autentico giallo. Stessa sorte dovrebbe toccare al duo di difesa Kalombo-Billong, non più rientranti nel progetto tattico di mister Ventura. Potrebbe essere anche il giorno del ritorno di Andre Anderson in granata, mentre l’altro baby Lazio Bobby Adekanaye ha detto no ad un eventuale trasferimento in prestito alla Salernitana. Punto interrogativo resta il futuro di Lamin Jallow, per il quale non si esclude un trasferimento proprio alla “casa madre” Lazio.

Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti comprese le immagini

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui