La Salernitana sbanca il Bentegodi in rimonta e trova la prima vittoria in campionato della stagione. I granata soffrono il palleggio clivense, soprattutto nel primo tempo dove un’uscita sbagliata di Belec regala il vantaggio ai veneti. Gli uomini di Castori reagiscono e ribaltano il risultato con le reti del nuovo tandem Tutino-Djuric. Nel finale il Chievo protesta vivacemente per due rigori non ravvisati dall’arbitro per un tocco di mano e un contrasto al limite dell’area di Casasola.

PRIMO TEMPO – La partita inizia con la Salernitana subito arrembante con un paio di conclusioni da lontano di Schiavone. Col passare dei minuti il Chievo cresce e prende il controllo del gioco. Al 6′ brividi per la Salernitana quando Djordjevic non riesce a deviare un pallone in area di Mogos. Il Chievo continua a spingere, soprattutto sulla fascia destra con Mogos, il quale mette in difficoltà la retroguardia granata con i suoi cross. Al 18′ Garritano va via ad Aya e calcia in porta, ma Belec, seppur disturbato, riesce a respingere il pallone. La pressione del Chievo si concretizza al 24′ con la rete di Mogos. Da un lancio deviato a campanile da Lopez, il laterale rumeno anticipa in elevazione Belec ed insacca a porta vuota. Grosse responsabilità per il portiere sloveno della Salernitana. Il Chievo sfiora il raddoppio alla mezzora: discesa di Bertagnoli che, arrivato al limite dell’area, calcia di destro col pallone che si stampa sul palo. Pochi minuti e si realizza il classico “gol sbagliato, gol subito”. Di Tacchio appoggia di testa per Tutino che, spalle alla porta, si gira e trafigge Seculin di destro firmando il pareggio della Salernitana.

SECONDO TEMPO – La ripresa si apre sulla falsariga del primo tempo, con il Chievo che gestisce il pallone e la Salernitana a cercare di colpire in contropiede. Da un lancio dalle retrovie, la sponda di Djuric favorisce Tutino che, però, calcia debolmente in porta. Poco dopo, il bosniaco si scontra con Rigione subendo un vistoso taglio al volto. Al 64′ azione fotocopia con sponda di Djuric e conclusione di Tutino che viene deviata in calcio d’angolo. Sul corner battuto da Lopez, svetta di testa Djuric che, nonostante la fasciatura, spinge il pallone in rete, sorprendendo la difesa clivense schierata colpevolmente a zona. Il vantaggio rinvigorisce la Salernitana che continua a mettere in difficoltà un Chievo frastornato. Al 72′ nuovo corner di Lopez; la difesa gialloblu, ancora schierata a zona, riesce in qualche modo ad allontanare, ma sul pallone arriva Gyomber che prova il tiro a volo senza centrare lo specchio della porta. Poco dopo, su una ripartenza in contropiede, la Salernitana triangola con Kupisz-Tutino-Capezzi, ma la conclusione dell’ex Sampdoria colpisce l’esterno della rete. Aglietti prova a dare la scossa al suo Chievo inserendo Pucciarelli, Morsay e Zuelli. Castori risponde passando al 3-5-2 con gli innesti di Gondo e Veseli per Djuric e Cicerelli. Nel finale la partita si innervosisce con il Chievo riversato in avanti alla ricerca del pareggio. Nell’ultimo minuto di recupero i padroni di casa si vedono murare da Casasola un tiro di Morsay, reclamando un tocco col braccio del laterale argentino non ravvisato dall’arbitro Massimi. Pochi secondi ed ancora Casasola interviene in scivolata su Obi sulla riga dell’area granata. Il nigeriano va giù e reclama il calcio di rigore al direttore di gara che lo ammonisce due volte per le prolungate e vivaci proteste. Finisce così con la Salernitana che vince in rimonta ed espugna il Bentegodi per la prima volta in campionato dal 1994-95.

CHIEVOVERONA-SALERNITANA 1-2
CHIEVOVERONA (4-4-2): Seculin; Mogos, Leverbe, Rigione, Renzetti; Bertagnoli (46′ Canotto), Obi, Palmiero (77′ Zuelli), Garritano (77′ Morsay); Fabbro (77′ Pucciarelli), Djordjevic (C) (66′ De Luca). A disp. Confente, Illanes, Colley, Grubac, Pavlev, Cotali, Metlika. All. Aglietti.
SALERNITANA (4-4-2): Belec; Casasola, Aya, Gyomber, Lopez; Kupisz (90′ Curcio), Schiavone (57′ Capezzi), Di Tacchio (C), Cicerelli (81′ Veseli); Djuric (81′ Gondo), Tutino (90′ Lombardi). A disp. Russo, Iannoni, Bogdan, Giannetti. All. Castori.
Arbitro: Massimi di Termoli.
Reti: 24′ Mogos, 34′ Tutino, 64′ Djuric.
Note: espulso al 96′ Obi.

Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti comprese le immagini

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui