La seconda giornata di Serie B ha visto diverse vittorie esterne, condizionate dall’assenza, o quasi, del pubblico che ha di fatto neutralizzato il fattore campo. Fanno eccezione la nuova capolista Cittadella e la sorprendente Reggina, vincitrici tra le mura amiche contro Brescia e Pescara. Pareggio senza reti per il big match di giornata tra Empoli e Monza. Successi per la Salernitana e il Lecce, mentre la Reggiana conquista tre punti pesanti nello scontro diretto con la Virtus Entella. La Serie B riprenderà tra due settimane dopo la sosta per le nazionali.

CHIEVO-SALERNITANA 1-2
Al Bentegodi, il Chievo sblocca il punteggio con Mogos che approfitta di un’uscita maldestra di Belec. I granata reagiscono poco dopo con un bel gol di Tutino. Nella ripresa la rimonta è completata dal colpo di testa di Djuric che vale i tre punti. Qui il commento e il tabellino della partita.

ASCOLI-LECCE 0-2
Il Lecce espugna il Del Duca e conferma le difficoltà di un Ascoli ancora in fase di allestimento. I bianconeri di casa partono anche bene rendendosi pericolosi con Chiricò, ma il Lecce nella ripresa fa valere la propria compattezza. Le reti decisive arrivano al 54’ con Mancosu e al 66’ con Henderson, precisi nel trafiggere Leali.

EMPOLI-MONZA 0-0
Il big match di giornata tra Empoli e Monza finisce senza reti. Entrambe le formazioni si chiudono e le poche occasioni da rete sono di marca brianzola: una rovesciata di Mota e un colpo di testa di Gytkjaer sono respinti dalle parate di Brignoli. Nel finale si registra l’esordio in maglia rossa di Kevin Prince Boateng.

VIRTUS ENTELLA-REGGIANA 0-2
Vittoria esterna per la Reggiana. A Chiavari, i granata rifilano un 2-0 importantissimo in chiave salvezza ad una Virtus Entella sfortunata. I “Diavoli neri” colpiscono ben tre legni nel corso di una partita tutto sommato equilibrata. Al 43′, dopo la travesa centrata dal biancoceleste Brunori, arriva il gol che sblocca l’incontro firmato da Mazzocchi. La Virtus Entella insiste alla ricerca del pareggio, ma la traversa (al 52’) e il palo (al 70’) negano la gioia del gol a Morosini. Il beffardo raddoppio ospite arriva ancora nel finale di frazione: Kargbo conquista un calcio di rigore che Varone insacca alle spalle del portiere.

REGGINA-PESCARA 3-1
La Reggina domina e batte il Pescara al Granillo. Dopo il rigore sbagliato da Galano al 18’, gli amaranto prendono il controllo del match e tra il 23’ e il 27’ si portano sul doppio vantaggio grazie alla doppietta di Liotti. Il colpo del ko lo mette a segno Menez al 44’, imbeccato proprio dal man of the match Liotti. I calabresi controllano la partita nella ripresa, ma non riescono ad evitare la rete ospite firmata dall’ex Salernitana, Maistro. 

SPAL-COSENZA 1-1
Al Paolo Mazza di Ferrara si assiste ad un match ricco di occasioni da gol da entrambe le parti. Nel primo tempo è il Cosenza ad avere le migliori chance di segnare con Bahlduli e Carretta, ma Berisha fa buona guardia. Poco prima dell’intervallo, Vicari salva sulla linea di porta un pericoloso pallonetto di Bahlduli. In avvio di ripresa è la SPAL a trovare il vantaggio grazie ad un colpo di testa di Salamon su azione di calcio d’angolo. Il Cosenza si lancia all’attacco sprecando una buona possibilità con Sciaudone e rischiando di subire il secondo gol biancoceleste con Dickmann. Invece, gli sforzi silani vengono premiati nel recupero quando la conclusione di Tiritiello si insacca beffarda nella porta ferrarese.

VENEZIA-FROSINONE 0-2
Il Frosinone riscatta la sconfitta subita contro l’Empoli ed espugna Venezia. I ciociari soffrono le scorribande lagunari, ma si dimostrano cinici concretizzando le proprie occasioni da rete. Il Venezia di Dionisi, infatti, deve rammaricarsi degli errori sotto porta dei vari Maleh, Fiordilino, Mazzocchi e Capello. Il tecnico del Frosinone, Nesta, pesca il jolly inserendo Novakovich, il quale sfruttando una sponda di Rodhen firma l’1-0 ospite. Il Venezia è tramortito e al 70’ capitola subendo il raddoppio di Szymiski.

LR VICENZA-PORDENONE 1-1
Poche emozioni al Menti dove Vicenza e Pordenone si dividono i punti in palio. Il punteggio si sblocca al 54’ con il vantaggio neroverde di Diaw. I padroni di casa reagiscono poco dopo con il pareggio di Cappelletti. Entrambe le formazioni si chiudono e difendono un pareggio che accontenta tutti.

PISA-CREMONESE 1-1
Succede tutto nel primo tempo. Apre le marcature Vido al 7’ dopo una bella triangolazione con Marin. La Cremonese risponde a pochi minuti dall’intervallo con una precisa punizione di Buonaiuto. Nel secondo tempo il Pisa trova il raddoppio con Masucci, ma l’arbitro ferma tutto per fuorigioco.

CITTADELLA-BRESCIA 3-0
Colpo del Cittadella che al Tombolato rifila un netto 3-0 al Brescia. I granata sono fin da subito pericolosi con un tentativo di Ogunseye salvato sulla linea di porta da Mateju. Il risultato si sblocca al 58’ con la rete di D’Urso. Il Cittadella non si accontenta del vantaggio e continua a spingere sull’acceleratore, trovando il 2-0 al 74’ con Tsadjout. Il Brescia prova a reagire, ma sbatte sulla saracinesca Maniero, determinato a non far rimpiangere Paleari appena ceduto al Genoa. Il “Citta” cala il tris nel recupero in contropiede con Gargiulo. Seconda vittoria in due partite e Cittadella da solo al comando della graduatoria.

PROSSIMO TURNO:
Brescia-Lecce
Cosenza-Cittadella
Cremonese-Venezia
Frosinone-Ascoli
Monza-LR Vicenza
Pordenone-SPAL
Reggiana-Chievo
Salernitana-Pisa
Virtus Entella-Reggina
Pescara-Empoli

CLASSIFICA:
Cittadella 6; Reggina, Reggiana, Lecce, Empoli, Salernitana 4; Frosinone, Venezia 3; Pisa, SPAL, Cosenza, Pordenone, Monza 2; LR Vicenza, Chievo, Ascoli, Cremonese, Pescara, Virtus Entella, Brescia 1.

Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti comprese le immagini

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui