Oggi è già giorno di Serie A, con l’anticipo tra Salernitana e Lecce alle porte: di seguito le ultime dai campi:

QUI LECCE – Solito ballottaggio al centro dell’attacco. Colombo in pole su Ceesay, mentre a completare il tridente offensivo ci saranno quasi certamente Di Francesco e Banda. A centrocampo Bistrovic e Gonzalez agiranno ai lati di Hjulmand. In difesa, infine, Gendrey e Pezzella agiranno sulle fasce, con Pongracic e Baschirotto a comporre il tandem centrale avanti a Falcone.

“Troviamo una squadra in salute, compatta e molto dinamica, con un’identità ben precisa già costruita lo scorso anno”. Sono state le prime parole di Baroni in conferenza stampa: “Giocheremo in uno stadio caloroso, ma noi siamo preparati e pronti a queste sfide, come sempre. C’è voglia di fare bene e superare questo ostacolo. Il gol non deve diventare un assillo, ma una ricerca costante. Stiamo lavorando per migliorare giorno dopo giorno. Dobbiamo credere nel lavoro e continuare a farlo. Con il Monza abbiamo calciato tanto, è mancata rifinitura, cattiveria e lucidità. Dobbiamo assolutamente trovarla, ma stiamo lavorando per questo”.

QUI SALERNO – Pur senza Lovato, Bohinen, Ribery, Radovanovic e Fazio, Nicola metterà in campo una squadra aggressiva, di qualità, che provi a sfruttare la spinta dei 18mila dell’Arechi. Dinanzi a Sepe agiranno Bronn, Daniliuc e Gyomber, pienamente recuperato. Slitta ancora, dunque, l’esordio dal primo minuto per Pirola. Sulle fasce intoccabili Mazzocchi e Candreva, in mediana ci sarà ancora Giulio Maggiore affiancato da Lassana Coulibaly e Vilhena, mentre Kastanos partirà ancora una volta dalla panchina ed è pronto alla staffetta con l’ex capitano dello Spezia. Davanti non ci sono dubbi di nessun genere: Piatek affiancherà Dia, per Bonazzoli seconda esclusione di fila.

Davide Nicola ne ha parlato così in conferenza stampa: “Siamo reduci da un’ottima prestazione, ma ci sono cose che dobbiamo migliorare e questo è sufficiente per tenere la guardia sempre alta. I primi 15 minuti del secondo tempo a Torino hanno rappresentato argomento di discussione. Non dobbiamo accontentarci, stiamo lavorando molto specialmente nell’interpretazione delle ripartenze che, talvolta, non sono qualitative a sufficienza. Ce ne sono a bizzeffe di cose da migliorare. Abbiamo lavorato su tante cose. A Bologna avete visto Mazzocchi braccetto per buona parte della gara. Gyomber oggi si è allenato, sta bene. Ad ogni modo è pronto anche Pirola. Ho la fortuna di avere calciatori assolutamente duttili, Daniluc è l’emblema di quello che vi sto dicendo. La rosa dei difensori è composta da gente che ha caratteristiche diverse e può ricoprire più ruoli. A volte si sceglie anche in base alle caratteristiche dell’avversario. Domani vedrete”.

Salernitana (3-5-2): Sepe; Bronn, Daniliuc, Gyomber; Candreva, Coulibaly, Maggiore, Vilhena, Mazzocchi; Dia, Piatek.

Lecce (4-3-3): Falcone; Gendrey, Baschirotto, Pongracic, Pezzella; Bistrovic, Hjulmand, Gonzalez; Di Francesco, Colombo, Banda.

Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti comprese le immagini

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui