di Giuseppe Barbato

Il giudice sportivo Lorenzo Casini scrive la parola fine su Juventus-Salernitana e spegne le mille voci che puntavano alla ripetizione. Il risultato, come già spiegato più volte dai principali analisti arbitrali, non rientra nelle casistiche dell’errore tecnico ed è stato omologato. Ciò che resta sono le code arbitrali del gol di Milik e della gigantesca rissa che si è scatenata prima della ripresa del gioco.

Fazio e Cuadrado, i principali protagonisti, sono stati squalificati per un turno e multati per 5000 Euro. Altri 1500 al difensore argentino che nel corso del match era stato ammonito per proteste nei confronti di Marcenaro. La rissa finale aveva scatenato anche le due panchine, con insulti reciprochi rivolti anche alla terna arbitrale. Ciò costa un turno di squalifica a Marco Celia, collaboratore di Nicola, e a Max Allegri che riceve anche 15000 Euro di multa. In casa Lecce va registrata la squalifica per un turno di Marco Baroni, colto a fine gara mentre bestemmiava: il tecnico salentino dunque si siederà sulla tribuna dell’Arechi e non in panchina.

Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti comprese le immagini

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui