Di Giovanni Di Domenico

Ha avuto dell’incredibile ciò che è avvenuto ieri sera al minuto 76 durante lo svolgimento della gara tra Cosenza e Salernitana. In seguito alla sostituzione di Bruccini per Ba, infatti, il quarto uomo aveva dato il consenso a quest’ultimo di entrare sul rettangolo di gioco, senza che il sostituto si fosse accomodato in panchina. Di conseguenza, sebbene per una manciata di secondi, il Cosenza era schierato in campo con dodici uomini. Il direttore di gara Dionisi, dopo essersi consultato con i suoi assistenti, ha deciso per l’ammonizione al neoentrato Ba che, 5 minuti dopo, si è procurato il secondo giallo a causa di un fallo tattico speso ai danni di Tutino. Sono subito arrivate le proteste dalla panchina calabrese nei confronti della terna arbitrale, rei di aver dato il consenso al giocatore di entrare, attribuendo la colpa proprio al quarto uomo. La società silana ha dunque annunciato che presenterà reclamo alle autorità competenti. Se fosse preso seriamente in considerazione, non sarebbe da escludere un’eventuale ripetizione della partita. Di seguito il comunicato del club:

“La Società Cosenza Calcio inoltrerà agli organi competenti della giustizia sportiva un preannuncio di reclamo in merito all’episodio avvenuto al minuto 75 del secondo tempo della gara Cosenza – Salernitana che ha portato all’espulsione del calciatore Abou Malal Ba. I vertici della società, con il supporto dell’area legale, hanno richiesto gli atti di gara per valutare se e in che misura vi siano state negligenze e/o violazioni delle norme regolamentari tali da ledere il corretto svolgimento della partita”.

Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti comprese le immagini

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui