La Salernitana si gioca la stagione ospitando lo Spezia nell’ultima giornata di campionato. Il bilancio dei nove precedenti contro i liguri è di sette vittorie e due successi ospiti. L’unico precedente giocato dalla Salernitana Calcio è finito in parità.

Nella Serie B 1938-39 la prima sfida: gli allora biancocelesti passano in vantaggio con Carella, ma gli ospiti ribaltano il risultato con una doppietta di Diotalevi. Il match si ripete dieci anni dopo sempre in cadetteria. Stavolta la Salernitana si riscatta con gli interessi, battendo per 4-1 le “Aquile” al Vestuti. Il poker granata è servito dalla tripletta di Catalano e da una rete di Flumini, rendendo inutile il provvisorio pareggio ospite di Pozzo. Ancora una goleada granata nel 1949-50: la Salernitana strapazza la malcapitata squadra ligure per 5-0. La “manita” granata porta la firma di Castaldo, Flumini, Giorgetti e D’Avino, quest’ultimo autore di due reti. Nel 1950-51 il match si disputa sul neutro del Vomero, a causa della squalifica del Vestuti per il lancio di oggetti avvenuto in occasione della gara contro l’Anconitana. Per la Salernitana non c’è differenza e conquista una nuova vittoria a scapito dello Spezia. In tre minuti, un rigore di Scopigno e una rete di Giorgetti archiviano la pratica, apparentemente riaperta in avvio di ripresa dal gol ospite di Pozzo.

Lo Spezia dovrà attendere la stagione 2005-06 per ritornare a Salerno. In Campania, però, è accolta da un nuovo stadio e da una nuova società. Infatti, lo Spezia è ospitata per la prima volta all’Arechi dalla neonata Salernitana Calcio di Lombardi. Il match regala poche emozioni e si conclude con un pareggio a reti bianche. Recuperato l’ippocampo nel 2009, la Salernitana torna ad affrontare lo Spezia nel 2010-11 in Prima Divisione. Guidati da Breda, i granata conquistano i tre punti grazie a una rete del peruviano Merino. Nel 2015-16 il confronto con i liguri torna a giocarsi in Serie B. All’Arechi gli ospiti chiudono la prima frazione in vantaggio con un gol di Brezovec. Lo svantaggio provoca del nervosismo tra le fila granata, con Pestrin e Sciaudone che si beccano al rientro negli spogliatoi. Le “Aquile” ne approfittano con Catellani che nel finale segna il gol del raddoppio. Poco dopo, Eusepi sciupa l’occasione di riaprire la gara fallendo un calcio di rigore. La partita del 2016-17 è decisa da un tiro imparabile di Coda, servito da un lancio di 40 metri di Tuia. Il match segna l’esordio di Gomis tra i pali granata, protagonista di ottime parate che salvano il risultato. Il sesto successo casalingo contro lo Spezia arriva nel 2017-18 quando a decidere l’incontro è una doppietta di “Peter Pan” Rodriguez. Lo scorso anno la Salernitana ha battuto per la settima volta lo Spezia grazie ad un gol di Bocalon in avvio di gara.

Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti comprese le immagini

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui