“Perché non terminare questa stagione da agosto a ottobre, fare pausa vacanze invernale, ripartire con la stagione 2021/22 a febbraio, pausa estiva per gli Europei, terminare ad ottobre e quindi giocare i Mondiali? Prima di tutto questa soluzione ci darebbe il tempo di regolare l’aspetto sanitario e preservare la salute di tutti, ridurrebbe le partite in inverno e aumenterebbe quelle d’estate: vedere una partita a maggio, giugno e luglio mi sembra più piacevole”. E’ la pazza proposta del presidente del Nizza Jean-Pierre Rivère. Servirebbe, a suo avviso, per allineare i campionati al 2022, quando si giocheranno i Mondiali in Qatar in pieno inverno. Questo per ‘abituare’ le leghe ad una pausa invernale anziché estiva. Pausa invernale che, per forza di cose, ci sarà tra due anni.

Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti comprese le immagini

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui