La febbre granata ha contagiato Salerno e domani ci sarà il pienone all’Arechi nonostante l’orario delle 12,30. La Salernitana crede fortemente al miracolo salvezza ed è pronta ad affrontare l’ostacolo Fiorentina. Oltre al pubblico, i ragazzi di Nicola potranno contare anche sulla storia. Infatti, nei sei precedenti giocati a Salerno contro la “Viola” la Salernitana ha raccolto tre vittorie, due pareggi ed una sola sconfitta.

Il primo confronto risale al primo campionato di Serie B giocato dalla Salernitana nel lontano 1938-39. Nell’allora stadio Littorio, l’odierno Vestuti, i padroni di casa biancocelesti rimediano al vantaggio ospite di Celoria con un gol del solito Antonio Valese su assist di Attila Sallustro. La Fiorentina ritorna a Salerno nell’immediato dopoguerra per il campionato misto 1945-46. L’arrivo dei toscani attira oltre 10.000 spettatori allo stadio garantendo un bell’incasso alla Salernitana. Il match viene deciso da bomber Margiotta con un rigore al 75’. La seconda vittoria sui viola un paio d’anni dopo nel 1947-48 in Serie A. Si gioca nel giorno di Pasqua e per la Salernitana la gara si fa subito in salita per l’espulsione al 15’ di Iacovazzo. Nonostante ciò, i granata di Viani trovano il gol in avvio di ripresa con Merlin, raddoppiando al 65’ con Sifredi per il definitivo 2-0. Successo che fa sperare nel raggiungimento della salvezza, sfumata poi alla penultima giornata nel controverso match contro la Roma.

La Salernitana ritrova la Serie A e la Fiorentina nel 1998-99. In un Arechi stracolmo e blindato in seguito all’episodio della bomba carta nel match di Coppa UEFA Fiorentina-Grasshopper giocato a Salerno. I granata di Delio Rossi mettono sotto la formazione toscana creando numerose occasioni da rete con Di Vaio e Bernardini. Proprio quest’ultimo al 63’ si divora un calcio di rigore colpendo in pieno la traversa. La Salernitana non demorde e al 75’ passa meritatamente in vantaggio: stop e tiro a volo di Marco Di Vaio che infila Toldo e fa impazzire l’Arechi. Sembra fatta, ma allo scadere Torricelli beffa Balli e fa 1-1, lasciando l’amaro in bocca ai tifosi granata. Tutt’altra storia il match di Coppa Italia 2000-01. All’Arechi si assiste ad un monologo viola: una tripletta di Nuno Gomes e i gol di Mijatovic e dell’ex Marco Rossi fissano il punteggio sullo 0-5. La Fiorentina ipoteca così la qualificazione ai quarti di finale, vincendo poi “solo” 3-1 la partita di ritorno al Franchi. La Salernitana si riscatta nel 2003-04 in Serie B. All’Arechi basta un gol di Tulli al 5’ per mandare ko la Fiorentina ed interrompere un digiuno di vittorie in campionato che durava da ben sette mesi.

Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti comprese le immagini

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui