Cercasi bomber disperatamente. La Salernitana di Ventura, al “riparo” dalle dichiarazioni di facciata dei suoi dirigenti che palesano assoluta serenità rispetto alle reali esigenze di rafforzamento della rosa, sta decisamente battendo la pista di un attaccante di razza. Non che quelli attualmente in rosa non siano meritevoli di fiducia (Djuric e Gondo su tutti), ma parliamoci chiaro: si vede lontano un miglio che a questa squadra manca il bomber, quello dalla doppia cifra, quello che si vede poco ma che butta la palla dentro al sacco, anche nei momenti in cui la squadra soffre. Per la Salernitana al momento ci sono tre piste, tutte difficili e complicate. Il sogno di Ventura sarebbe Nikola Ninkovic dell’Ascoli, classe 1994, nato e cresciuto nel Partizan Belgrado nella serie A serba, dove ha collezionato 81 presenze e 13 reti. Una volta in Italia, Ninkovic ha indossato le maglie del Chievo, del Genoa, dell’Empoli e dell’Ascoli, alternando serie A e serie cadetta. Non è un goleador in senso assoluto, ma un calciatore dotato di senso della posizione e molto tecnico. Le altre piste battute in questa fase portano a Francesco Di Mariano del Venezia (per lui 29 presenze e 7 reti lo scorso anno in laguna) e Luca Siligardi del Parma, classe 1988, con un trascorso importante tra A e B, in particolare a Livorno dove ha messo a segno 31 gol in 100 presenze. L’esterno sinistro è attualmente “caduto in disgrazia”, non rientrando nei piani tattici del tecnico ducale D’Aversa. Sia Ninkovic che Siligardi hanno ingaggi importanti, più abbordabile la pista Di Mariano.

Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti comprese le immagini

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui