Vi ricordate l’ultima gara casalinga della Salernitana, quella contro lo Spezia. Qualcuno aveva detto che i liguri sarebbero venuti a Salerno per passeggiare, visto che avevano la qualificazione in tasca ai playoff. Ed invece quella squadra diede una lezione di calcio alla Salernitana, vincendo 2-1 e confermando il suo 3° posto nella regular season. Quella stessa squadra, ieri sera, ha compiuto il miracolo. La sconfitta più bella di sempre. Lo Spezia perde 1-0 nel ritorno della finale playoff contro il Frosinone, ma va in Serie A per il miglior piazzamento in classifica in regular season. Fondamentale la vittoria per 1-0 dell’andata, che ha permesso alla squadra di Italiano il lusso di poter perdere con meno di due gol di scarto. Un premio per una stagione esaltante e per la costanza che i bianconeri hanno sempre mostrato in Serie B: con 6 partecipazioni alla post season, lo Spezia è la squadra che ha disputato più playoff di tutte, senza mai ottenere la promozione. Un miracolo sportivo frutto di programmazione e di capacità di investire in modo oculato, contando su dirigenti capaci e supportati da un pubblico che ha potuto “sognare in libertà”. Sul web sono stati tanti i saluti e gli auguri ai liguri anche da parte di molti tifosi salernitani, che hanno riconosciuto il valore di una società che ha saputo lavorare in modo discreto e lungimirante.

Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti comprese le immagini

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui