Derby. Le lancette corrono veloci e il popolo granata non vede l’ora di correre allo stadio Arechi per assistere al primo derby della stagione. Il match di lunedì sera contro gli stregoni giallorossi del Benevento profuma molto di prova del 9. Già perché si tratta della prima partita davvero “tosta” del campionato e che giunge dopo due vittorie conquistate rispettivamente in casa col Pescara e in trasferta a Cosenza. I ragazzi di mister Ventura sono dunque chiamati ad una prestazione “maiuscola” per confermare quanto di buono intravisto nelle precedenti uscite, soprattutto dal punto di vista della tenuta mentale e tattica. Ma c’è anche un altro dettaglio, non di poco conto.

Infortuni, un rebus che rischia di pesare troppo

Gian Piero Ventura

Le diverse situazioni di infortunio che stanno “preoccupando” l’ex trainer azzurro hanno messo in evidenza – semmai ve ne fosse stato ulteriore bisogno – i palesi “buchi” nella rosa granata, frutto acerbo di una campagna acquisti svolta, come sempre, tra poche luci e molte ombre. Non aver provveduto a consegnare a Ventura un attaccante da doppia cifra ed un alternativa valida sia in difesa che sulla mediana, significa qualcosa? Certo che si. Ma non è possibile dirlo chiaramente, altrimenti si rischia di passar per gufi. Ed allora bocche cucite per tutti. O quasi. Intanto noi speriamo che con la rosa a disposizione Ventura possa comunque tirare fuori il meglio e consentire a questa squadra di esprimersi secondo il suo vangelo tattico.

Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti comprese le immagini

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui