Di Giovanni Di Domenico

Belec 6: mai impegnato nel corso della gara

Aya 6: partita di gestione per il difensore italo-tunisimo. Detta bene i ritmi di gioco

Gyomber 7: un vero e proprio muro, specialmente nel secondo tempo. Respinge tutti i palloni che capitano nelle sue vicinanze, andando spesso a cercare i contrasti

Mantovani 6: buona gara per il giovane granata, pur commettendo qualche errore in fase di marcatura

Casasola 6: cresce nella ripresa quando si tratta di dare il proprio contributo in fase offensiva, regalando buoni cross ai compagni

Kupisz 5: torna a giocare nel ruolo di mezz’ala, non riuscendo ad esprimersi al meglio. Si vede poco in mezzo al campo (dal 41’ st Dziczek SV)

Di Tacchio 6,5: fa valere la sua fisicità in tutte le zone del campo, sfiorando anche il gol in un paio di circostanze

Capezzi 5,5: lento e impacciato quando si tratta di ripartire. Perde spesso palloni pesanti (dal 17’ Schiavone 6: la solita prova di qualità all’interno del rettangolo di gioco)

Lopez 5,5: tanta corsa ma molti errori per l’esterno uruguaiano. (dal 41’ st Veseli SV)

Giannetti 6,5: grande prova di carattere per il centravanti scuola Juventus. Titolare per la prima volta in stagione, mostra di essere una valida alternativa ai titolari. (dal 17’ st Tutino 5,5: poco tempo per incidere)

Djuric 6: garantisce il solito lavoro sporco, con i compagni che spesso si appoggiano a lui. E’ costretto a lasciare il campo dopo il brutto fallo spesso dal difensore ciociaro Curado (dal 27’ st Gondo 6: buon impatto nella gara per l’attaccante ivoriano)

Bocchini 6: alla sua seconda guida dopo la prima contro la Reggina. Schiera in campo una Salernitana compatta sin dall’inizio, dando una chance a Giannetti dal primo minuto, che ripaga la fiducia del tecnico.

Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti comprese le immagini

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui