Il 16 aprile 2014 la Salernitana alza al cielo per la prima volta la Coppa Italia Lega Pro. Dopo l’1-0 del match di andata al Brianteo di Monza, firmato da Manuel Ricci, ai granata basterà non perdere per portare a casa il trofeo tricolore. La finale di ritorno arriva una settimana dopo il compleanno di Agostino Di Bartolomei, indimenticato capitano del ritorno in Serie B nel 1990. È proprio a lui che la società di Lotito e Mezzaroma vuole dedicare la vittoria del trofeo a venti anni dalla sua scomparsa.

Quella sera la Salernitana scende in campo indossando uno speciale completino ispirato proprio alla divisa del 1989-90: maglietta e pantaloncino granata con strisce verticali bianche. I granata di Gregucci (succeduto da pochi mesi a Perrone, a sua volta subentrato a Sanderra) controllano la gara nel primo tempo, ma in avvio di ripresa il brianzolo De Cenco porta in vantaggio il Monza. Sull’Arechi cala il gelo, la paura di veder sfumare la coppa si insidia tra la tifoseria granata. All’87’, però, arriva la svolta decisiva. La difesa brianzola allontana un cross di Mancini, il pallone arriva sui piedi di Alessandro Volpe che di sinistro fulmina il portiere e firma il gol dell’1-1. Forse un segno del destino che nella finale dedicata a Di Bartolomei, il gol decisivo sia stato segnato da colui che indossava la sua stessa maglia, la numero 8. Il cielo della notte salernitana si tinge di granata e a centrocampo capitan Montervino alza la Coppa Italia Lega Pro tra la gioia dei propri compagni e di tutti i tifosi presenti.

Il tabellino del match tratto dal libro “Salernitana – La Storia” di Giuseppe Fasano:

Salerno, 16-4-2014, Stadio Arechi.
SALERNITANA-MONZA BRIANZA 1-1
SALERNITANA: Gori, Luciani, Piva, Montervino, Tuia, Sembroni, Gustavo (77’ Mendicino), Volpe, Ginestra (89’ Scalise), Mancini, Fofana (22’ Mounard). A disp. Iannarilli, Ampuero, Capua, Ricci. All. Gregucci.
MONZA BRIANZA: Castelli, Franchino, Anghileri, Polenghi, Grauso (90’ Terrani), Briganti, Vita, Valagussa, Sinigaglia (89’ Finotto), Gasbarroni, De Cenco (73’ Fisher). A disp. Chimini, Zullo, Candido, Bianchi. All. Asta.
Arbitro: Abisso di Palermo.
Reti: 57’ De Cenco, 87’ Volpe.

Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti comprese le immagini

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui