La Salernitana esce sconfitta dal Renato Curi al termine di una partita opaca. I granata, guidati in panchina dal duo Genovese-Lombardo a causa dell’assenza di Ventura dovuta a un malessere, inanellano la terza sconfitta esterna consecutiva. Il Perugia, invece, torna al successo dopo cinque sconfitte di fila. I “Grifoni” di Serse Cosmi iniziano subito forte creando diverse palle gol. Al 4′ ci prova Nicolussi con una punizione che impegna all’intervento con i pugni Micai; sulla respinta si avventa Mazzocchi che calcia fuori. Il Perugia spinge ancora sulla sinistra con un traversone di Falcinelli che trova Falzerano; l’ex granata sbaglia l’intervento, ma il suo colpo di testa finisce sui piedi di Mazzocchi che però sbaglia la conclusione. I biancorossi continuano a spingere con il giovane Nicolussi che costringe alla respinta Micai; il pallone arriva a Mazzocchi che rimette in mezzo per Falcinelli, ma il tiro dell’attaccante è murato in angolo da Billong. Al 22′ il Perugia passa in vantaggio: Nicolussi, si sbarazza di Kiyine ed Aya servendo Di Chiara, il quale mette un cross in area; il pallone è deviato da Melchiorri e finisce sul destro di Mazzocchi che trafigge Micai. Lo svantaggio scuote la Salernitana che dà segni di vita con un tiro di Cerci parato da Vicario dopo una bella serie di passaggi. Nel finale di primo tempo la gara si innervosisce con alcuni interventi in ritardo, per cui vengono ammoniti Greco e Kiyine, e qualche scaramuccia, come quella tra Micai e Falcinelli.

All’intervallo, Genovese e Lombardo scelgono di sostituire uno spento Maistro per Jallow. La Salernitana si fa più intraprendente e al 54′ conquista una punizione da una posizione interessante. La battuta di Dziczek è respinta da Vicario; sul pallone si avventa Gondo che viene messo giù in area da Melchiorri, ma per l’arbitro Sozza non c’è fallo e ammonisce l’ivoriano per simulazione. Poco dopo ci prova Kiyine dalla distanza, sfiorando il palo alla destra di Vicario. Il Perugia, però, torna a rendersi pericoloso al 62′ con una punizione di Di Chiara che finisce alta sopra la traversa. Un paio di minuti più tardi ci prova Nicolussi, sempre da calcio piazzato. La sua conclusione è indirizzata all’angolino e solo una grandissima parata di Micai evita il gol. Con la Salernitana sbilanciata in avanti alla ricerca del pareggio, il Perugia prova a pungere in contropiede al 70′ con un sinistro di Di Chiara. A cinque minuti dal termine, il neoentrato Cicerelli sfiora il pari con una punizione che fa la barba al palo. Nel recupero è il Perugia ad andare vicinissimo al raddoppio in due occasioni. Iemmello fugge via in contropiede, ma un ottimo recupero di Akpa Akpro permette a Lopez di spazzare via. Passano pochi secondi e Falzerano dà il via a un nuovo contropiede umbro; il centrocampista, però, una volta arrivato a tu per tu con Micai sciupa tutto sparando a lato.

28°giornata Serie B
Perugia-Salernitana 1-0
Perugia (3-5-2): Vicario; Rosi (91′ Rajkovic), Sgarbi, Falasco; Mazzocchi, Falzerano, Greco (88′ Carraro), Nicolussi, Di Chiara; Falcinelli (75′ Iemmello), Melchiorri. A disp. Fulignati, Albertoni, Rajkovic, Nzita, Carraro, Iemmello, Dragomir, Buonaiuto, Konate, Benzar, Kouan, Capone. All. Cosmi.
Salernitana (3-5-2): Micai; Aya, Billong, Heurtaux; Kiyine, Akpa Akpro, Dziczek (56′ Capezzi), Maistro (46′ Jallow), Lopez; Cerci (79′ Cicerelli), Gondo. A disp. Vannucchi, Migliorini, Curcio, Karo, Iannone, Jaroszynski. All. Ventura (Genovese in panchina).
Arbitro: Sozza di Lecco.
Rete: 22′ Mazzocchi.

Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti comprese le immagini

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui